12 febbraio 2009

Forse ci siamo!

Ci sono dei segni, dei presagi, un qualcosa di indefinibile che si percepisce nell'aria; un presentimento che ti avvolge senza che te ne rendi conto e quando smetti di pensarci per un attimo, ti sguscia dietro le orecchie e ti sussurra: "Forse ci siamo, forse il mondo sta cambiando..."

Quello che sto scrivendo (e che voi leggete) sembra strano anche a me, ma non preoccupatevi, so a cosa state pensando e vi dico subito che quando parlo di "mondo che cambia", non mi riferisco alle elezioni del nuovo presidente americano (Forza Obama!!!), per cui tranquillizzatevi, volo molto più basso.
In realtà il mondo al quale mi riferisco è quello del cinema XP! Lo so, lo so, tutta sta prefazione per sta roba, ma cosa volete, avevo bisogno di cogliere la vostra attenzione e ora siete nelle mie mani.
Lo prometto, la prossima volta sarò meno subdolo!
Comincio col dire che sono veramente stanco del cinema degli ultimi tempi (vedi post "Horror Vs Horror"), in cui ci appioppano qualunque cosa spacciandola per capolavoro e che invece si rivela 'na sola. Questa mania di certo non si è fermata: basta vedere che tra un po' ti spunterà un Ron Howard col seguito del pessimo il Codice da Vinci, il nuovo Angeli e Demoni. Ascoltate me, leggete i libri e non rovinatevi l'esperienza!
Credo, comunque, che il povero Ron possiamo perdonarlo perchè ha magistralmente diretto Frost/Nixon. Magari contro la sua volontà è costretto a scendere a compromessi e gli tocca trasporre i libri di Dan Brown per perseguire il suo obbiettivo di fare ottimo cinema!
Comunque sono orgoglioso di annunciare che è uscito Saw V...Signore!
Eppure da un po' di tempo sembra che il cinema possa respirare e, inalando grosse boccate d'aria, estendere la sua mole, metaforicamente e geograficamente, inglobando cose a cui non eravamo abituati, almeno non più, e portando sul grande schermo dei piccoli gioielli!
Mi riferisco a gemme come Persepolis uscito nel 2007 e che sembra passato inosservato. Penso allo snobbattissimo e recentissimo Låt den rätte komma in (Lasciami Entrare qui da noi): bellissimo film svedese che ho visto rimanere nelle sale del mio cinema massimo una settimana, e che a mio avviso è riuscito a rispolverare il tema "vampiri", ultimamente vittima dei soliti clichè: vedi il pessimo Twilight, megaproduzione americana, che è riuscito perfettamente nell'intento di deludere fino all'ultimo fan!
Sono felice per il trattamento riservato al nuovo Slumdog Millionaire, capolavoro partorito dalla collaborazione indoinglese Boyle-Tandan, candidato a 10 premi oscar!
Come non citare Entre les murs, in italiano La classe, film francese che ha spiazzato pubblico e critica nel 2008 per la pacatezza con cui affronta le tematiche dure e reali, affrontate quotidianamente dagli alunni tra i muri dalla scuola.
Dopo Persepolis, un secondo bellissimo film d'animazione, questa volta di origine israeliana, veniva proiettato pochissimo tempo fa nostre nelle sale: mi riferisco a Vals Im Bashir (Valzer con Bashir), film che non sfigura di fronte alla migliore tecnologia di animazione holliwoodiana, e che la sfrutta sapientemente per raccontare il conflitto in Libano, visto attraverso gli occhi di un reduce, in modo adulto e maturo. Anche Valzer con Bashir ha ottenuto la candidatura all'oscar.
Non posso infine dimenticare Gus Van Sant con il suo Milk; film anch'esso ad aver fatto razzia di nomination all'oscar (ben 8) e che, nonostante non ci arrivi da "oltreconfine", ci ricorda come deve essere il vero cinema d'autore.
Forse il cinema sta davvero cambiando!

2 commenti:

Francesco ha detto...

Che dire?!
Ottima recensione: questa volta hai veramente superato te stesso!
Come al solito dovrai passarmi i film che non ho ancora visto!
Devi ancora farmi sapere cosa ne pensi di Zitti al Cinema!
Ciao!

Mattia ha detto...

appena ci vediamo/troviamo, ti passo tutto, ti restituisco tutto, ti dico tutto, ti racconto tutto, ...per adesso ti posso dire che Zitti al Cinema è davvero molto divertente!