19 agosto 2008

BookCrossing.com


Nell'eroico tentativo di risollevare le sorti di PseudoLAB, il suo fondatore (nonché saltuario autore...) si appresterà a tessere le lodi di questo innovativo e affascinante fenomeno internet: il bookcrossing!


Si tratta dell'antica tradizione di scambiarsi o di regalarsi un libro: nessun trucco, nessun inganno! Infatti il bookcrossing è "la circolazione, lo scambio di libri, attuato lasciando la copia di un libro già letto in un luogo frequentato, a disposizione di altri lettori." (dalla Concise Oxford English Dictionary, che ha aggiunto la voce bookcrossing alla sua prestigiosa lista di neologismi da un po' di anni a questa parte).
Ma non è un semplice scambio quello del bookcrossing: con Internet, si sa, le cose si fanno meglio e con una diffusione globale!
La peculiarità del servizio sta proprio racchiusa nella componente ludica: il meccanismo del bookcrossing prevede che ogni libro registrato nell'enorme database online possieda un codice identificativo unico, il BCID (BookCrossingID), il quale una volta generato dal sito, deve essere accuratamente "appiccicato" dal bookcrosser all'interno del libro, sulla sua copertina o sulla prima pagina, a piacere.
Questo codice univoco rende possibili una montagna di simpatiche operazioni, prima tra tutte quella di "pedinare" il proprio libro! Il bello di un libro "liberato" attraverso il bookcrossing sta proprio nel poter tracciare il percorso del proprio libro in giro per il mondo!

Poco fa ho detto "il proprio libro"? Perdonatemi: dimenticavo un punto fondamentale della filosofia del bookcrossing: una volta liberato "into the wild" il libro non vi apparterrà più, sarà come averlo donato alla comunità mondiale. In altre parole ne siete ancora proprietari, ma assieme a tutti gli altri bookcrosser del mondo! Forse per molti, questo "abbandono" all'inizio potrebbe risultare difficile, ma cos'è un libro dopo essere stato letto? Con tutto l'affetto che si può avere per le emozioni che ha suscitato in noi quel libro, rimarrà sempre un fascicolo di fogli rilegato che non raccoglie polvere sulle nostre librerie: il nostro libro sarà sicuramente più contento di viaggiare per il mondo e di continuare la sua esistenza anche dopo essere stato letto dal suo proprietario. E se proprio non sapete allontanarvi dai vostri libri, potete sempre comprare una seconda copia dei vostri preferiti così da farli leggere al mondo in tutta tranquillità :)

A mio avviso l'aspetto più divertente di questa nobile e poetica trovata internettiana è lo spirito creativo con cui si possono ricercare metodi sempre nuovi per liberare un libro: dal più tradizionale abbandono nei luoghi frequentati (caffè, stazioni, ma anche Ikea e parchi pubblici) fino all'estrema scelta di sigillare il libro e abbandonarlo nei mari più tempestosi! La fantasia non pone limiti!

Ora non mi rimane che invitarvi a fare un salto sul sito di bookcrossing.com e magari dare un'occhiata al sito di riferimento italiano, che può spiegare più nel dettaglio il (semplicissimo) meccanismo di bookcrossing.com.
Quindi buona lettura e buon divertimento!

Ps: al momento dell'iscrizione sul bookcrossing.com è possibile indicare quale utente ci ha fatto conoscere questo stuzzichevole servizio. La mia username è excel89, quindi sarei onorato di entrare nella vostra lista amici e magari in futuro scambiare qualche libro con voi ;)

1 commento:

Anonimo ha detto...

sul treno mi è capitato di trovare un libro al cui interno c'era un biglietto che invitava a prenderlo, leggerlo e a lasciarlo di nuovo sul treno.
così è stato fatto.
and
www.wrong-.splinder.com