7 febbraio 2008

La casa dalle finestre che ridono (1976) di Pupi Avati

In mezzo a tutti questi film filo-americani e non, sono orgoglioso di presentare un piccolo capolavoro del cinema horror nostrano: La casa dalle finestre che ridono del maestro Pupi Avati.
Il film, prima mistery story del regista, nel 1979 ha vinto il premio della Critica al Festival du Film Fantastique di Parigi.
La trama agghiacciante narra la storia di un giovane maestro di restauro di nome Stefano (Lino Capolicchio) che viene convocato in un diroccato comune della bassa padovana per riportare alla luce un affresco situato nella chiesetta del paese.
L'affresco in questione raffigura il martirio di San Sebastiano ed è opera del pittore locale Buono Legnani, morto suicida e denominato "il pittore delle agonie" per la sua ossessione di ritrarre la gente in punto di morte.
Ogni nuova porzione del dipinto restaurata sembra rispolverare antichi orrori legati al pittore pazzo. Un nuovo orribile cammino di sangue comincia a delinearsi e sempre più si avvicina al giovane Stefano, coinvolgendo lui e tutti coloro che cercano di metterlo in guardia dai misteriosi pericoli che lo circondano in una spirale di delitti e morte.
Qualcuno di certo sembra non gradire la sua presenza in paese e preferirebbe che il passato rimanesse sepolto sotto l'intonaco dell'affresco...dopo alcune ricerche la verità sembra celata in un'inquietante casa dalle finestre che ridono...

Questo film come pochi riesce a mettere in soggezione lo spettatore e la regia non risente minimamente del tempo trascorso dalla data di uscita.
La scenografia gotica, l'ambiguità dei personaggi, i dialoghi misteriosi e carichi di emotività, il sonoro agghiacciante (soprattutto i lamenti delle vittime del pittore e i suoi orribili sussurri mentre ritrae sulla tela la vita che abbandono le sue vittime) conferiscono alla pellicola un alone di pazzia che rende unico questo film...senza considerare l'inaspettato finale...
A metà strada tra il giallo e l'horror gotico, ma con un gusto sorprendentemente italiano e personale, La casa dalle finestre che ridono alla sua uscita riscosse un successo inaspettato (nonostante lo scarsissimo budget a disposizione del regista), merito soprattutto del passaparola degli spettatori, diventando in seguito, a livello internazionale, uno dei cult-movie più ricercati del nostro cinema...
W il Cinema Italiano!!!

Adblock

Nessun commento: