31 dicembre 2007

Dostoevskj per Natale

Primo tentativo di intervento...vista l'ora, chissà cosa succede.

Prima che qualcuno si metta a leggere "Delitto e Castigo" e finisca per odiare Dostoevskj, mi accingo a consigliarvi le letture natalizie più fantastiche che possiate immaginare.
Ovvio, che chi vuole provare Dostoevskj, lo può fare, ma se non conoscete il grande Fedor, partite con qualcosa di meno voluminoso. Ad esempio "Le notti bianche" non arrivano a 100 pagine e sono un piccolo racconto enormemente perfetto. Le ragazze lo adoreranno, per i maschioni potrebbe essere un po' troppo romantico. I lettori maschioni vadano a sprofondarsi nel vizio dissoluto dei casinò di San Pietroburgo con "Il giocatore". Stessa prosa sontuosa, vivida e cruda, un po' più lungo. Il difetto maggiore è che questo Tony non ce l'ha è quindi non ve lo può prestare, mentre "Le notti bianche" sì!

Ciao a tutti!

Nessun commento: